Project Description

Parco Regionale Roccamonfina – Foce Garigliano

  • Punti forti e deboli del sistema territoriale: Vulcano di Roccamonfina – Foce Garigliano
  • Gli elementi “attrattori” ed il modello di sistema: Ciampate del Diavolo-Sentiero Foresta/Ameglio + Castello Marzano
  • Linee guida interpretative: esperienze, risultati, immagini, il racconto interpretativo, il messaggio, i media possibili
  • Suggerimenti su come costruire il sistema: dalla progettazione partecipata alla realizzazione e attivazione del modello
  • Possibili sinergie e collaborazioni per la implementazione del piano

Linee guida per il Piano di Interpretazione del modello: “Sentiero La Foresta – Ameglio e Castello di Marzano” – Parco Regionale Roccamonfina – Foce Garigliano

Nelle giornate del 23-24-25 gennaio 2014, si è svolta l’attività del gruppo di progetto “Interpreti transuma(e)nti” dell’associazione italiana INEA (Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali), come da programma concordato con le amministrazioni Comunali ospitanti di Tora e Piccilli e Marzano. Lo scopo è stato quello di raccogliere primi dati per elaborare delle linee guida comunicative/interpretative, per la realizzazione di un sentiero interpretativo che unisca i due Comuni e precisamente le due località di Foresta e Ameglio, e di raccogliere dati per fornire linee guida interpretative per il Castello di Marzano; il tutto per realizzare un modello di sistema che comprenda sia il sentiero interpretativo con le sue caratteristiche e rilevanze, sia gli aspetti storici legati al Castello.

Il metodo di lavoro del gruppo è quello della progettazione interpretativa elaborato dall’associazione Italiana INEA. Tale approccio prevede una decisiva partecipazione di tutti gli attori sociali della realtà locale, dagli amministratori agli operatori economici, associazioni, semplici abitanti del luogo.

Dopo un breve sopralluogo in cui si sono incontrate persone del luogo, esperti ed amministratori, si è visitato il Castello e percorso il sentiero in esame fino alle Ciampate del Diavolo. Durante questi incontri e visite si sono raccolti dati, informazioni, opinioni, elaborati in una scheda di campo e in una griglia di analisi “punti forti punti deboli e suggerimenti”.

Galleria Immagini